DENUNCIA INFORTUNIO COLF – BADANTI – BABYSITTER

Obblighi del lavoratore domestico in caso di infortunio

Il collaboratore dovrebbe farsi certificare l’infortunio al pronto soccorso il prima possibile. Illavoratore dovrebbe specificare il momento, luogo dove è avvenuto l’incidente e le modalità. In tal modo il medico del pronto soccorso può capire se si tratta di infortunio (presso luogo di lavoro o nel tragitto da e per il lavoro) oppure di malattia (incidente avvenuto in altre occasioni) e nel caso aprire una pratica INAIL. Il certificato rilasciato dal pronto soccorso avrà così indicazione “INAIL SI”.

Il lavoratore ha l’obbligo di dare immediata notizia dell’infortunio al datore di lavoro. Non ottemperando a tale obbligo e nel caso il datore non abbia provveduto alla denuncia nei termini di legge (48 ore), il lavoratore infortunato perde, infatti il diritto all’indennità temporanea che l’INAIL paga per i giorni antecedenti alla data della denuncia.

 Obblighi del datore di lavoro

Il datore di lavoro non appena venuto a conoscenza deve fare denuncia di infortunio all’INAIL entro 48 ore dall’evento.

Indennità di infortunio

I primi 3 giorni di calendario sono a carico del datore di lavoro e vanno retribuiti con la paga di fatto, cioè comprensiva di vitto alloggio per i collaboratori conviventi.

A decorrere dal 4° giorno successivo a quello dell’infortunio e fino alla guarigione, viene pagata un’indennità giornaliera dall’INAIL, che comprende i giorni festivi (e il vitto e alloggio per conviventi), pari al:

  • 60% della retribuzione convenzionale per i primi 90 giorni di calendario;
  • 75% della retribuzione convenzionale dal 91° giorno di calendario in poi.

Tfr, ferie e 13esima, durante l’infortunio, maturano fino alla fine del periodo di conservazione del posto di lavoro e non solo per i giorni di infortunio a carico del datore di lavoro quindi per l’intero periodo.

Non è invece dovuto da parte del datore di lavoro il versamento dei contributi al lavoratore per il perdurare del periodo dell’infortunio.

I lavoratori domestici dopo aver assolto le suddette procedure ricevono direttamente dall’ INAIL l’indennizzo  su c/c a loro intestato.

 

 

Per avere assistenza sull’assunzione di una colf , badante e baby sitter a Roma e non solo puoi contattarci telefonicamente al numero 3887962500 oppure scrivere alla mail unioncasaromasangiovanni@gmail.com .

Si effettua il servizio anche online senza recarsi in sede .