CONTRATTI DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO: QUALI SCEGLIERE?

Se sei proprietario di un immobile ad uso abitativo in una città come Roma, in quartieri come San Giovanni , Prati, Piazza Bologna, Tuscolana, Eur,  posti nelle vicinanze di sedi Grandi Aziende Pubbliche o Private e nelle vicinanze di Sedi Universitarie e/o nelle vicinanze di zone turistiche avrai sicuramente facilità nel trovare un inquilino intenzionato a prendere in affitto il tuo appartamento e/o le stanze del tuo appartamento. A questo punto ti chiedi quale contratto è possibile utilizzare e quale è più conveniente dal punto di vista fiscale? Iniziamo col dire che le tipologie di contratti ad uso abitativo da utilizzare sono i seguenti: Contratto a Canone Concordato , Contratto a Canone Libero e Contratto ad uso Turistico.

Contratto a Canone Concordato come Funziona e quali requisiti bisogna avere?

Il Contratto a Canone Concordato è disciplinato della legge n. 431/1998  ha una durata ordinaria di 3 anni + 2 anni di proroga, l’importo del canone mensile non può essere scelto liberamente dal proprietario ma questo importo è determinato in base a quanto stabilito dagli Accordi territoriali firmati dalle Associazioni dei Proprietari immobiliari e Associazioni degli Inquilini e depositati presso il Comune. Gli accordi territoriali. Come si fa a calcolare il canone  concordato del mio appartamento? Per il calcolo devi rivolgere ad una delle associazioni firmatarie che ha firmato l’accordo territoriale la quale in base alla zone situata e le caratteristiche del tu appartamento determinerà l’importo massimo a cui puoi affittare casa o la stanza e poter utilizzare questo tipo di contratto di locazione. Perché utilizzare il Contratto a Canone Concordato? Utilizzando questo tipo di contratto potrai ottenere una agevolazione fiscale sulle imposte da pagare sul reddito percepito dalla locazione ovvero poter applicare la cedolare secca al 10% anzichè al 21 % sui redditi percepiti dalla locazione ed inoltre una riduzione dell’imponibile sul qual si calcolo L’IMU pari al 25%. Come ottenere l’Agevolazione fiscale con il Contratto a Canone Concordato? Per avere l’agevolazione fiscale derivante dall’applicazione di questo tipo di Contratto è necessario ottenere una Attestazione Asseverata  da parte di una Associazione firmataria dell’Accordo Territoriale. Come redigere un Contratto a Canone Concordato?  E’ necessario utilizzare i modelli di Contratti stabiliti dagli Accordi territoriali locali depositati al Comune che vengono determinati in base  D.M. Infrastrutture e Trasporti 16 gennaio 2017.

Contratto a Canone Libero

Il contratto a canone libero ad uso abitativo è una tipologia di contratto disciplinato dalla legge n.431/1998 ed ha una durata prevista dalla legge di 4 anni + 4 anni di proroga. La caratteristica essenziale di questa tipologia di contratto è che è possibile scegliere liberamente l’importo del canone mensile ed inoltre è possibile redigere il contratto liberamente , rispettando sempre la legge che disciplina i contratti di locazione. Quale regime fiscale è adottabile? Chi utilizza il contratto a canone libero può scegliere il regime fiscale ordinario ovvero pagare le imposte sul reddito complessivo generato dalla somma di tutti i redditi oppure si può applicare la Cedolare Secca al 21 % , quindi un imposta fissa sul reddito della locazione .

Contratto di Locazione Uso Turistico

I contratto di locazione per uso turistico hanno lo scopo di soddisfare le esigenze di alloggio a breve termine di turisti e viaggiatori. Questo contratto di breve durata è una particolare tipologia di locazione transitoria la cui durata e determinazione del canone è lasciata libera alle parti. E’ disciplinato dal D.L. n.50/2017 che ne definisce le caratteristiche all’art.4 comma 1.

Quali sono le caratteristiche dei Contratto ad Uso turistico?

La durata di questi contratti è breve solitamente inferiori ai 30 giorni. Le parti sono libere di determinare l’importo del canone . Questi contratti sono destinati a soggiorni turistici e vacanze. La cauzione è variabile a discrezione del locatore . Non è obbligatoria la registrazione per durata inferiore ai 30 giorni. Questi contratti offrono l’opportunità ai proprietari di immobili di affittare per a brevi periodi le loro proprietà ed inoltre consente ai turisti e viaggiatori di trovare alloggi confortevoli per la loro permanenza.     Tabella Riassuntiva

Canone Concordato Canone Libero Uso Turistico
Durata 3+2 / 1-18 mesi / 6-36 mesi 4+4 Brevi periodi in genere inferiori a 30 giorni
Canone di locazione Canone calmierato Determinato liberamente Determinato liberamente
Regime Fiscale Agevolazioni fiscali Senza Agevolazioni Senza Agevolazioni
Registrazione contratto Obbligatoria Obbligatoria Non Obbligatoria se la durata è inferiore a 30 giorni
Affidati a Unioncasa Roma San Giovanni per adempiere correttamente e stipulare un contratto in sicurezza e convenienza.
Per assistenza presso i  nostri uffici  in Taranto 57 m, puoi contattare  tel. 3887962500 oppure per tramite email su
unioncasaromasangiovanni@gmail.com